Scopri insieme a noi come redigere un Business Plan vincente.

Come fare un business plan? Per molti è una domanda da un milione di dollari ma grazie a Mategy Consulting scoprirai come redigerlo passo per passo. Sai bene che non c’è azienda sul mercato che sia partita senza questo documento. Fa eccezione solo Whats App, l’applicazione di messaggistica più famosa al mondo. Questa start up è nata dal nulla ma ha riscosso un grandissimo successo. I suoi sviluppatori hanno fatto si che l’app colpisca diritto al cuore degli utenti. Ma questa è un’altra storia … Nessuna persona sana di mente creerebbe un’azienda senza prima redigere il suo Business Plan. Sarebbe da folli! Segui la nostra guida e costruisci le fondamenta del tuo Business

Come fare un Business Plan – 1 Punto

Panoramica sul business Plan

Il Business Plan è un documento dinamico che serve a programmare tutto il business d’impresa. E’ dinamico perché,  come ben sappiamo, le imprese attraversano tre fasi:

  1. Lancio – Start up
  2. Sviluppo
  3. Maturità

Il passaggio ad ogni fase può implicare un aumento dei guadagni e del numero delle risorse umane. Ragion per cui il business plan non va accantonato in un cassetto una volta redatto, bensi, va aggiornato. Rappresenta un punto di riferimento per la gestione di ogni impresa.

Come fare un business plan – 2  Punto

Executive Summary

L’executive summary è molto importante in quanto è la prima parte che viene analizzata dai potenziali investitori. Questo punto chiave dovrà contenere tutte le informazioni riguardanti il piano aziendale ed elencare i suoi punti forti. Il segreto per redigere un executive summary perfetto è elaborare i seguenti punti:

  • Descrivere dettagliatamente tutti i beni ed i servizi che si intende produrre ed i relativi mercati di riferimento
  • Il piano deve essere esaustivo ma sintetico
  • Evitare qualsiasi tipo di sloogan

Come fare un business plan – 3 Punto

Descrizione dell’azienda

Il terzo punto da elaborare è descrivere la tua impresa. Questo punto ha lo scopo di illustrare quale sia la natura della tua impresa e le sue principali caratteristiche. Andiamo a vedere nello specifico che cosa dovrai inserire:

  • Mission
  • Obbiettivi a breve  – medio e lungo termine
  • Punti di forza
  • Punti di debolezza
  • Fattori di successo

Come fare un business plan – 4 Punto

Descrizione di beni e servizi

Questo punto si sofferma sulla descrizione dei beni e dei servizi. E’ molto importante specificare quelli che sono stati già commercializzati, quelli in fase di lancio (indica la data di lancio)  e quelli che sono in elaborazione (indica il time to market). Proprio in questo capitolo dovrai elencare tutte le caratteristiche e i punti forti dei beni o servizi che produci o hai intenzione di produrre ed il loro grado di competitività.

In breve, per ogni singolo prodotto dovrai descrivere ed elaborare i seguenti punti:

  • Caratteristiche fisiche del prodotto
  • Le finalità del prodotto
  • Il punto forte ( ciò che lo distingue dagli altri prodotti presenti sul mercato)
  • L’evoluzione del prodotto (descrivere anche le eventuali evoluzioni future)

Ricorda di elaborare dettagliatamente i punti sopra elencati in quanto sono di fondamentale importanza.

Come fare un Business Plan – Punto 5

L’analisi del settore

Effettuare l’analisi di settore è di fondamentale importanza per la tua impresa. Questo strumento ti consentirà di conoscere il settore nel quale opererai e la percentuale degli incontri tra domanda e offerta. Sarà in base a questi dati che dovrai decidere le giuste strategie per farti strada nel mercato. Dovrai, inoltre, decidere come ripartire le risorse. Nelle prossime guide parleremo proprio di come effettuare un’analisi del settore. Per cui, molto presto, questo post verrà aggiornato: inseriremo il link alla pagina dove spiegheremo tutto ciò che devi sapere riguardo questo argomento.

Come fare un business Plan – Punto 6

L’analisi di mercato

Conseguente all’analisi di settore troviamo l’analisi di mercato. Grazie a questa analisi scoprirai tutti i dati dello scenario in cui opererai e quali saranno i tuoi potenziali clienti. Molto spesso le aziende, utilizzando questo potente strumento, trovano difficile reperire dati profondi inerenti al mercato. Proprio per questa ragione abbiamo deciso di redigere un articolo di approfondimento che trovi qui.

Come fare un Business Plan – Punto 7

Strutturare il Management

Per ogni impresa le risorse umane sono fondamentali. Uno staff ben formato e preparato risulta basilare agli occhi dei potenziali investitori. Devi sapere che, molte volte, questi valutano le proposte in base alla preparazione del team che deve svilupparle.

Quali requisiti deve avere il team affinché il progetto funzioni?

  • Tutti i membri dello staff devono avere lo scopo di raggiungere, collaborando, gli obiettivi che gli verranno proposti.
  • Lo staff deve seguire una gerarchia e ad ogni risorsa va affidata una mansione.
  • Il tipo e il numero di membri va deciso in base all’ obiettivo aziendale.

Come fare un business Plan. Punto 8

La creazione del piano operativo

Nel piano operativo rientrano tutti i processi giornalieri, i sistemi e le modalità per la produzione del bene o del servizio che intendi offrire.

Di fondamentale importanza è la descrizione dello sviluppo del prodotto. Questa sezione di business plan deve rappresentare:

  • Grado di fattibilità di produzione del prodotto
  • Un’accurata previsione dei potenziali flussi di cassa
  • Un’accurata previsione delle possibilità di ampliamento

Come fare un business Plan. Punto 9

Le risorse finanziarie

Questa sezione è un punto dolente quando si redige un business plan ragion per cui ti raccomandiamo di affidarti ad uno dei nostri consulenti. Ti ricordiamo che trovi i nostri recapiti sulla pagina contatti oppure compila il modulo di contatto che trovi qui sotto.

Torniamo a noi. La sezione riguardante le risorse finanziarie deve dare delle risposte alle seguenti domande:

  • Quanto capitale si dovrà investire per avviare l’impresa?
  • L’ impresa verrà autofinanziata o verranno richiesti dei finanziamenti?
  • In caso di finanziamento, quanto tempo dovrà essere restituita la cifra richiesta?
  • In quanto tempo verrà ammortata la cifra spesa per i macchinari necessari alla produzione?
  • I nostri clienti con che modalità di pagamento potranno pagare i nostri prodotti?

Questi 9 punti sono fondamentali per chiarirci le idee rispetto la visione d’insieme della nostra azienda. Da quì in poi, guidato da un professionista, si va ad esaminare punto per punto tirando fuori tutte le informazioni e i dati che occorrono per stilare un business plan di successo che sia per la nostra attività o che faccia parte di un progetto da presentare ad un potenziale investitore o come va di moda adesso “business angel”.

Redatto in maniera corretta il business plan può realmente farci dire SI al nostro progetto, ne va più del 50% della scelta, in questo caso, del nostro investitore rispetto ad un nostro competitor. Allora cosa aspetti, se hai un’idea di successo che vuoi far conoscere al mondo o se stai aprendo una nuova attività e vuoi avere un quadro previsionale piuttosto che un compendio dei rischi e delle potenzialità del tuo progetto, hai bisogno di un business plan!

Noi della Mategy abbiamo in squadra i giusti professionisti che possono accompagnarti in questo percorso. Non esitare a contattarci anche solo per un’ informazione.
Credi nel tuo progetto, costruisci il tuo futuro.